CONSORZIO FORESTALE DEL SEBINO BRESCIANO – SEBINFOR

Il Consorzio Forestale Sebino Bresciano – SEBINFOR si costituisce nel 2001, dall’unione della Comunità Montana del Sebino Bresciano e di otto Comuni della sponda orientale del  lago d’Iseo, con l’obiettivo di supportare i propri soci nella gestione e valorizzazione del territorio, garantire una oculata e sostenibile gestione del patrimonio forestale e  valorizzare le superfici agro-silvo-pastorali di proprietà pubblica, sulla base delle indicazioni dei Piani di Assestamento.

Con l’ufficiale riconoscimento da parte della Regione Lombardia, il SEBINFOR diviene a tutti gli effetti il braccio operativo dei Soci consorziati, realizzando una serie di progetti ed interventi sul territorio, grazie ai finanziamenti di Regione, Provincia e degli stessi Comuni soci, sempre dimostrando una notevole competenza tecnico-progettuale-operativa e capacità di gestione in autonomia.

Nel 2004 anche il comune di Zone diviene nostro socio, affidandoci la gestione delle sue proprietà.

Nel 2015 anche il comune di Pisogne diviene nostro socio, affidandoci la gestione delle sue proprietà.

Il consorzio ha in affidamento gestionale circa 5.000 ettari di superfici agro-silvi-pastorali di proprietà pubblica dei 10 Comuni soci e la Comunità Montana del Sebino Bresciano.

 

STRUTTURA

La struttura organizzativa aziendale è composta da:

L’Assemblea dei Consorziati

Organo sociale preposto a stabilire gli indirizzi generali riguardanti l’attività del Consorzio. Essa è costituita da n.1 rappresentante per ogni socio.

Il Consiglio di Amministrazione

Organo sociale preposto all’amministrazione generale dell’azienda. Esso è nominato dall’Assemblea ed è composto dal Presidente, dal vice Presidente e da un consigliere.

La direzione e il personale tecnico-amministrativo

Le funzioni aziendali sono coordinate da un Dirigente laureato e iscritto ad un Ordine professionale degli Agronomi e dei Forestali, incaricato dal Consiglio di Amministrazione. Il Direttore è responsabile di tutte le attività consortili, che svolge con l’ausilio di un Ufficio tecnico composto da personale qualificato.

Personale esecutivo

Il Consorzio Forestale non svolge esclusivamente attività progettuale, ma si avvale anche del supporto di maestranze (mediamente 4 lavoratori ogni stagione) per l’esecuzione diretta di alcuni lavori. Tale personale è assunto stagionalmente ed è organizzato in più squadre, ciascuna composta da un numero variabile di operai qualificati e da un caposquadra.